Camicia cerimonia

Le camicie da cerimonia

 

camicia da tight

La camicia da tight

Il tight è un abito da mattina o pomeriggio. Lo si indossa ai matrimoni e alle più importanti cerimonie. La camicia viene interpretata in due modi diversi. Per i fautori della vecchia scuola il colletto deve essere rigido e il davanti quasi nascosto dalla cravatta, chiamata ascot o plastron. I partigiani della scuola modernista preferiscono invece una camicia con il colletto floscio piegato, il plastron o addirittura una cravatta normale, sia pure in seta , con un disegno pied-de-poule.  Questo tipo di camicia da uomo, solitamente in tessuto popeline o piqué, ha i bottoni removibili e i polsini doppi o alla francese

La camicia da frac

Fra le camicie attualmente utilizzate, è quella con la storia più lunga, perché il frac stesso è rimasto invariato dai primi dell’Ottocento.
Il colletto di questo tipo di camicia è alto, inamidato e con punte più o meno lunghe.
Nella sua versione più classica, si presenta con lo sparato, ossia un secondo strato di tessuto cucito sul davanti che dona al capo d'abbigliamento quell’effetto rigido e compatto.
Perfetta se accompagnata da una cravatta bianca annodata a papillon, è costituita da bottoni removibili in oro o platino, con o senza brillanti, da eventuali asole per fissare la camicia ai pantaloni, nonché da polsini alla francese.

Camicia da frac
camicia da smocking

La camicia da smocking

La camicia da smoking può avere il collo diplomatico che è alto, rigido e piegato con le puntine. Questa camicia da cerimonia non è dotata di colletto removibile, a differenza dei modelli anni Trenta, e può avere bottoni preziosi non rimovibili.
Plissettato è il suo davanti, mentre i polsini – semplici o doppi – sono abbottonati ai gemelli.

Per una serata di gala, una cerimonia importante o un evento chic, la camicia è sempre la scelta giusta, perché riesce a riflettere il mood dell’occasione e a valorizzare l’outfit che indossi.

I dettagli

tessuti speciali per camicie da cerimonia
I gemelli da cerimonia

I tessuti

I tessuti scelti sono pregiati, perfetti per valorizzare un capo di camiceria d’alta qualità: raso di twill, popeline bianchissimi e micro armature. Grazie alla scelta di questi materiali, luminosi e brillanti, la colorazione acquisisce luce e carattere. La gamma cromatica, dal bianco ottico ai grigi perla fino al crema tenue, risulta particolarmente valorizzata e di grande pregio. Si tratta in ogni caso di camicie e materiali perfetti per le occasioni nelle quali si richieda la massima eleganza: una cena di gala con ospiti illustri, il matrimonio del migliore amico, un’indimenticabile soirée a teatro o con la musica lirica, una riunione di lavoro improntata sul codice formale.

Il collo e i polsini

Il collo può essere diplomatico, italiano o francese ma deve essere rigorosamente con impunture a filo, ovvero al limite del tessuto. È d’obbligo il polso gemello massima espressione di eleganza ma può essere sostituito anche dal polso doppio uso: in questo caso il bottone rimovibile e la doppia asola consentono l’inserimento degli intramontabili, raffinati gemelli. I bottoni di madreperla sul davanti possono essere tenuti in vista o nascosti dalla finta-coperta per una migliore pulizia del davanti della camicia.

Potrebbe anche interessarti:

 

La cerimonia
Cerimonia per gay
Abiti da cerimonia