Completi da cerimonia

 

Completi da Cerimonia

Qualunque sia la tua scelta di partner, forse è una benedizione e una maledizione che ora ci siano meno regole su come vestirsi per un'occasione del genere. Una benedizione perché le regole possono essere noiose, una maledizione perché possono anche aiutarti a navigare in un campo minato sartoriale potenzialmente volatile. Fortunatamente esiste una verità universale che si applica a tutte le età, forme e dimensioni qualunque sia l'occasione: mentre la sartoria raffinata lusinga sempre, la moda a volte no.

.

Tight e mezzo tight

Tight e mezzo tight 

La scelta della tipologia di abito da indossare è cruciale. Il più diffuso e rappresentativo è, senza dubbio, il tight, che vi farà apparire dei veri gentlemen.  Tight e mezzo tight, infatti, nella loro versione originale e più formale, sono abiti da cerimonia grigi.

Il tight è un abito classico composto da una giacca monopetto lunga sul dietro, gilet tono su tono e pantaloni rigorosamente gessati. Attenzione però: è preferibile optare per il tight se il matrimonio viene celebrato al mattino o, al massimo, nel primo pomeriggio.

Il mezzo tight è un vestito molto simile al tight, da cui se ne discosta solo per la giacca monopetto regolare (quindi non lunga).
La preferenza tra i due modelli viene accordata al tight per cerimonie formali e sempreché la sposa indossi il velo e lo strascico. Viceversa, il mezzo tight è meno formale e si accosta praticamente a tutte le tipologie di abiti da sposa.
Stefano Battistini propone diversi altri modelli di abito da sposo grigi classici diversi da tight e mezzo tight. Sono vestiti a tre pezzi composti da giacca monopetto o doppiopetto, gilet e pantalone tinta su tinta. Questa tonalità di colore, infatti, ben si sposa con le tinte classiche dell’abito di lei, il bianco e l’avorio.

Smocking

Vi è poi lo smoking, l’abito delle occasioni speciali per eccellenza. Lo smoking, ancorato alla tradizione delle serate di Gala o di rappresentanza, ha visto negli ultimi anni un coinvolgimento nel settore della cerimonia.
Lo sposo lo ha scelto sempre più spesso come degno compagno nel giorno del suo matrimonio, al punto che negli ultimi anni c’è stato un vero e proprio boom di questo elegante completo maschile.

Lo smoking è un completo maschile tradizionale e, come ogni tradizione che si rispetti, ha le sue regole. La giacca è monopetto ad uno o due bottoni, il revers della giacca può essere sia a scialle che a lancia ma rigorosamente in raso, le tasche a filo in raso. I dettagli in raso creano contrasto e ne rivelano uno stile sofisticato ed elegante. Nella versione originale il gilet non fa parte del completo, che, al di sotto della giacca, si compone di una camicia diplomatica con il davantino e delle bretelle (ovviamente in raso). I pantaloni sono dello stesso tessuto della giacca e, nella versione tradizionale, con banda laterale in raso, a ripresa dei dettagli della giacca. La cintura non è presente, in quanto sostituita dalla fascia in raso.  Ed infine l’immancabile papillon, che incornicia la camicia con la raffinatezza e l’eleganza del raso.

 Ti consigliamo di optare per questa tipologia di abito se il matrimonio viene celebrato nel tardo pomeriggio o, meglio ancora, di sera.

Smocking da cerimonia
Frac per cerimonia

Frac

Infine, potete optare per il frac, elegante e dallo stile distinto, è perfetto per un matrimonio davvero formale.

Se desiderate che anche gli invitati di sesso maschile lo indossino, sarà bene specificarlo negli inviti.

Qualsiasi tipologia di abito scegliate di indossare, il consiglio è quello di optare per un abito realizzato su misura che vi calzi a pennello e sia davvero unico.

Completo tre pezzi

Per i nostri clienti che vogliano vestire la moda maschile cerimonia del momento suggeriamo completi tre pezzi con giacche monopetto o doppiopetto, un abito versatile e sempre elegante che esalta le tue proporzioni. In questo caso la particolarità viene enfatizzata, più che nel modello, tramite il colore chiaro e l’impiego dei suoi accessori, calibrati su misura. Uno in cui la giacca non sembra troppo lunga o troppo corta, troppo stretta o troppo larga, i tuoi pantaloni non fanno sembrare i tuoi piedi troppo grandi o troppo piccoli e il gilet non fa sembrare il tuo corpo troppo lungo o troppo corto. Un nostro sarto con un buon occhio troverà questo sfuggente punto debole. Il gilet ti permetterà anche di sembrare elegante quando ti togli la giacca e impedisci alla camicia di uscire dai pantaloni. Le tonalità più gettonate rimango i grigi, in particolare l’antracite e il grigio chiaro. Sempre più richiesti abiti blu con varianti blu elettrico.

Se scegli un tre pezzi indosserai i pantaloni più in alto in vita e se possibile indossali con bretelle, in questo modo il gilet può essere più corto facendo sembrare le tue gambe più lunghe e la tua figura più snella. Quello che devi evitare a tutti i costi è mostrare qualsiasi camicia o cintura dei pantaloni tra il gilet e il pantalone, le bretelle assicurano che ciò non accada. I pantaloni con i bottoni per le bretelle sono tagliati un poco più larghi della tua vita, quindi saranno più morbidi perché non c'è tensione nel tenerli su, e non comprimendo la pancia sono perfetti dopo un lungo pasto seduto. Non indossare una cintura con un gilet. Mai.

Abito 3 pezzi da cerimonia
Abito damascato

Abito damascato

L’abito da Sposo damascato è perfetto se hai una personalità forte, se ami il look audace e vuoi renderti protagonista del tuo matrimonio accanto a tua moglie.

Lo Sposo negli anni ha valorizzato sempre più il suo ruolo all’interno del matrimonio. Non più una semplice comparsa, un ruolo marginale, ma spesso protagonista al pari della futura moglie e uno dei modi in cui lo Sposo si rende protagonista accanto alla sua consorte perfetta risiede nella scelta del giusto abito da sposo. Abito che valorizzi la personalità dello sposo e la specificità della tipologia di matrimonio. L’uso di questo tessuto non era previsto in passato, per lo meno non per cerimonie. La caratterizzazione del completo da Sposo è avvenuta qualche decennio fa, in seguito ad una maggiore libertà di espressione che si è esplicata anche nella moda. Se una volta l’abito da sposo veniva realizzato nei tre classici colori del blu, del grigio e del nero, oggi la gamma di opportunità si è notevolmente ampliata. Accanto agli evergreen, infatti, troveremo gli audaci color ciliegia, blu elettrici, neri antracite e, perfino, il colore per eccellenza a Lei riservato, il candido bianco. Per il gilet, è d’obbligo scegliere una trama liscia del tessuto (regola della prudenza) ed un colore possibilmente a contrasto, a meno che la giacca non sia nera. In quest’ultimo caso, e sempre purché la celebrazione si svolga di pomeriggio/sera, il gilet potrà essere dello stesso colore della giacca, ovvero nero. In tutti gli altri casi si può optare per un contrasto netto pur rimanendo nella stessa nuance. Questo si può realizzare ad es. con un gilet blu notte sotto giacca blu elettrica (e viceversa). Ricordiamoci inoltre che la tinta del grigio perla si abbina a tutto ed è molto chic, quindi mai scartarla a priori.

.

Potrebbe interesarti anche:

La cerimonia
Camicia da cerimonia